Offrire una definizione di cambiamento può sembrare un compito semplice, forse proprio per la frequenza con cui utilizziamo e udiamo questo termine.

Molti hanno provato ad offrirne una definizione e altrettanti si sono spesi in aforismi riguardanti il tema, ma non sempre si è giunti ad una visione univoca del tema.

Ma come mai il tema del cambiamento tocca la sensibilità dei più?

Una delle probabili riposte è che cambiare sia più “faticoso” di persistere. In realtà il cambiamento è sempre esistito come concetto ed è sempre stato piuttosto naturale ed ovvio vivere delle trasformazioni, tuttavia per poter comprendere a fondo il cambiamento e poterlo affrontare in termini di pensiero è stato necessario elaborare il concetto contrario ossia quello di persistenza. Strano vero? Eppure è andata proprio così. Non esiste cambiamento che non sia generato da una fase di persistenza e viceversa.

Come abbiamo visto non è possibile dare una definizione univoca di cambiamento, è tuttavia possibile comprendere come esso si verifichi e cosa succede alle persone, il più delle volte che si trovano ad affrontarlo.