Cos’è il GDPR?

Il GDPR (General Data Protection Regulation) è un nuovo insieme di regole progettato per offrire ai cittadini dell’UE un maggiore controllo sui propri dati personali. Mira a semplificare il contesto normativo per le imprese in modo che sia i cittadini che le imprese nell’Unione europea possano trarre pieno vantaggio dall’economia digitale.

Cosa significa essere “conformi al GDPR”?

Secondo i termini del GDPR, le organizzazioni non devono solo garantire che i dati personali siano raccolti legalmente e in condizioni rigorose, ma coloro che li raccolgono e li gestiscono sono tenuti a proteggerli da abuso e sfruttamento, nonché a rispettare i diritti dei dati proprietari – o rischiare penalità per non averlo fatto.

A chi si applica il GDPR?

Lo scopo delle nuove norme generali sulla protezione dei dati è quello di imporre una legge uniforme a tutti i membri dell’UE, in modo che ogni Stato membro non debba più scrivere le proprie leggi. Oltre ai membri dell’UE, è importante notare che qualsiasi azienda che commercializza beni o servizi ai residenti nell’UE, indipendentemente dalla sua posizione, è soggetta al regolamento . Di conseguenza, il GDPR avrà un impatto sui requisiti di protezione dei dati a livello globale.

Quali sono i dati personali ai sensi del GDPR?

Il GDPR è progettato per proteggere i dati personali dei cittadini dell’UE e, a tal fine, regola il modo in cui tali dati vengono raccolti, archiviati, elaborati e distrutti. La definizione di “dati personali” è estremamente ampia: include nomi, indirizzi e coordinate bancarie, ma anche dati relativi a religione, razza, caratteristiche mentali o fisiche e persino indirizzi IP, cookie Web, contatti e ID di dispositivi mobili, se identificano un individuo.